Esercitazione Provinciale Protezione Civile 2012

 

Domenica 22 Aprile 2012 si è svolta l'esercitazione di Protezione Civile del distretto di Belluno che quest'anno faceva tappa a Mel.
Scopo dell'esercitazione coordinare gli interventi di varie squadre operative nei Comuni di Mel, Limana, Trichiana e allestire il Campo Base a "Pian del Toro" (Farra di Mel).
Gli interventi effettuati hanno riguardato a vari livelli: sistemazione muri di contenimento, parapetti dei ponti, strade, staccionate, passerelle, disboscamenti, ecc. Queste attività in caso di calamità naturali sono potenzialmente necessarie e vengono affidate alla Protezione Civile che per essere pronta ed efficiente si esercita durante l'anno andando a sanare di fatto situazioni a rischio e fornendo un prezioso aiuto ai Comuni che le ospitano.

Nel discorso introduttivo Ivo Gasperin (responsabile sezionale BL) sottolineava come nonostante le condizioni metereologiche avverse ci sia stata una massiccia presenza dei componenti dei vari gruppi elogiando in modo particolare quelli provenienti da più lontano come ad esempio la sezione di Cencenighe.
Gian Pietro Tamburlin (Presidente squadre antincendio P.C. ANA Mel) ha affermato con orgoglio che si è lavorato a tutti gli 11 cantieri allestiti nel Comune di Mel e che, nonostante la pioggia, è stato completato il 95% circa dei lavori previsti. Se non avesse piovuto si sarebbero sicuramente completati i lavori.
Per contro non c'è stato nessun incidente, cosa non di poco conto visto che operando in queste condizioni climatiche i rischi di infortunio raddoppiano.

 


Questi i momenti salienti della giornata:



ALZA BANDIERA:

Fin dalle prime ore della giornata il sindaco Cesa, Ivo Gasperin, e Gian Pietro Tamburlin sono stati in stretto contatto telefonico per decidere se avviare o annullare l'esercitazione visti i rischi nell'operare in quelle condizioni metereologiche. Una volta deciso si parte e i volontari iniziano ad affluire dai vari Comuni della Provincia. Si comincia con l'adunata in piazza a Mel alle 6:30 per l'alza bandiera.

 

IL CENTRO COMUNICAZIONI:
Il centro comunicazioni viene installato al Campo Base di "Pian del Toro" nel container che durante la sagra funge da deposito/ufficio del CRAL Farrese. Dal centro comunicazioni si coordinano i vari gruppi, le richieste di mezzi/materiali e le unità mediche di supporto (ambulanze).

 

IL CAMPO BASE (cantiere n°1):
Il campo base viene allestito a Farra di Mel nell'area denominata "Pian del Toro" utilizzata dal CRAL Farrese per alcune delle sue attività (vedi pagina Manifestazioni) e che da tempo è indicata nelle mappe comunali come punto di raccolta in caso di calamità naturale.

L'area dispone di acqua potabile, energia elettrica, GPL, telefono e fognatura.
Le strutture dei capannoni della sagra rimangono montate in modo permanente tutto l'anno in modo da essere pronte in caso di necessità mentre i teli e le attrezzature (cucina, tavoli, panche, ecc.) vengono riposti nei rispettivi container al termine della sagra di Agosto.

L'allestimento del campo base consiste nel montare il tetto di lamiere della cucina, montare e fissare i teli di copertura dei capannoni e attrezzare l'area adibita a mensa con tavole e panche.
Naturalmente il tutto avviene assieme ai volontari del CRAL Farrese che coordinano le operazioni e montano parte della cucina per servire il rancio alla fine dei lavori.

 

Cantiere n°2: LODEK (Farra di Mel)
Il cantiere denominato Lodek comprende in realtà 3 diverse zone nei pressi dell'omonimo corso d'acqua.
Alle 3 zone sono state assegnate 3 differenti squadre.
Nella 1^ zona si è lavorato al rinforzo e messa in sicurezza di un ponticello che si trova sulla direttrice "Bar delle Rose" -> crocevia con la strada Farra/Pagogna. L'azione dell'acqua piovana aveva eroso il terrapieno ai lati del ponte rendendo i parapetti insufficienti e pericolosi per i passanti.

Nella 2^ zona si è provveduto a costruire una staccionata per mettere in sicurezza la strada principale che porta a Farra di Mel. Nei mesi scorsi alcuni lavori di disboscamento della scarpata avevano di fatto eliminato la barriera protettiva naturale costituita dagli alberi rendendo quel tratto di strada pericoloso; ora grazie ai volontari della Protezione Civile è stato creato un parapetto per la sicurezza di pedoni e automobilisti.

La 3^ zona è stata ripulita dai rovi nelle scarpate circostanti e si è provveduto a mettere in sicurezza l'antico ponticello di attraversamento dell'Odeck nella strada (ormai utilizzata solo per passeggiate) che un tempo portava da Pian del Toro al centro di Farra passando per tutta una serie di mulini e fucine alimentati dall'acqua. Sul ponte sono stati ripristinati e implementati i parapetti mancanti.

 

Cantiere n°3: POSTIA (Villa di Villa)
A Villa di Villa sono state effettuate opere di pulizia e messa in sicurezza dell'area.

 

Cantiere n°4: RIMONTA (Bardies)
A Bardies una squadra con attrezzatura anfibia ha lavorato alla pulizia dei laghetti della Rimonta.

Contemporaneamente in un altro punto della frazione un'altra squadra ripristinava il contenimento del terrapieno sull'antica fornace di Bardies.

 

Cantiere n°5: SALSA (Carve)
A Carve si è lavorato al consolidamento della vecchia strada franata anni fa.

 

Cantiere n°6: CASTELLO DI ZUMELLE (Tiago)
Al Castello di Zumelle ha operato la squadra più numerosa divisa in 3 gruppi che si sono occupati della messa in sicurezza delle zone adiacenti al castello e della pulizia del versante sud da rovi e sterpaglie.
Versante Nord: rifacimento gradini del sentiero che corre attorno alle mura

Area ai piedi del Castello: sostituzione dei vecchi steccati ormai logori e messa in sicurezza dell'area.

Versante Sud: al lavoro la squadra corde per la pulizia del dirupo da rovi, piante e sterpaglie.

 

Cantieri n°7 e 8: VALLENZAI e POREBBE (Mel)
In località Vallenzai sono state ripristinate le sponde del ponte sul torrente Rui.
In località Porebbe è stata messa in sicurezza la passerella con sostituzione del tavolato marcio.

 

Cantiere n°9: BORGHETTO/FRENDE (Pellegai)
A Pellegai in località Borghetto sono stati effettuati lavori di pulizia/manutenzione mentre in località Frende è stato ripristinato un muro di contenimento. Il tutto sotto l'occhio vigile delle squadre sanitarie coordinate dal Centro Comunicazioni e sempre pronte a intervenire in caso di necessità.

 

Cantieri n°10 e 11: GUS e CONZAGO
A Gus sono stati effettuati lavori di pulizia mentre a Conzago è stata ripristinata una vecchia strada franata.

 

MOMENTI DI RELAX:
Breve carrellata di istantanee simpatiche scattate durante la manifestazione.

 

FESTA FINALE:
Alle 13 tutte le forze sono confluite al Campo Base per pranzare insieme. Sotto il capannone le volontarie del CRAL Farrese hanno provveduto a imbandire le tavolate e hanno preparato i piatti con salame e formaggio.

In cucina Ciano, Romeo, Checo e Sisto hanno cotto pasta al ragù per tutti.

Finalmente Romeo suona la carica, segno che la pasta è cotta e verrà servita alle circa 250 persone presenti.

Pranzare insieme è la giusta conclusione di una giornata dedicata al volontariato sicuramente umida ma ricca di soddisfazioni per le opere compiute. Semplice il menù (pasta, salame e formaggio) perchè i nostri Alpini non hanno palati delicati ma indipendentemente dal meteo a chiamata rispondono: SEMPRE PRESENTI!
A tutti un sincero grazie e arrivederci al prossimo anno.
.

© Foto by Giovanni (Gigio) Monestier e Marcello Fregona.

---