Palio delle contrade 2012: .27^edizione..


Camont
Crosere
Pian del toro
Pradon

Sorprese a non finire nella 27^ edizione del Palio a Farra di Mel.
Il caldo la fa da padrone, ma l'afa non scoraggia i contradaioli che si radunano nei rispettivi ritrovi per
la vestizione e che alle 15 entrano in piazza dalle rispettive strade di accesso.
Non ci si deve stupire nel vederli bardati all'inverosimile e muniti di tamburi, trombe, trombette, raganelle, parrucche, pentole, coperchi e perfino peluches perchè il palio è proprio questo: una manifestazione di colore, spontaneità, calore e sano campanilismo. I primi ad arrivare sono i verdi del Pradon muniti di barela e orso formato tascabile (by Lucia), poi entrano gli azzurri Camont preceduti da avanguardie motorizzate, quindi i gialli delle Crosere detentori del Palio e infine i rossi di Pian del Toro.

La sfilata:

Dopo le prime schermaglie viene formato il corteo che sfila per le vie del paese, l'ordine è quello di classifica dell'anno precedente (2011): Crosere, Camont, Pradon e Pian del Toro.

I riti propiziatori:

La variopinta sfilata giunge nuovamente in piazza dove ciascuna contrada osserva agguerrita le trovate estrose degli avversari e cerca di caricare i rispettivi atleti che si cimenteranno nel Tò Vegna. Tra le file del Pradon spunta un fucile ad acqua ma i destinatari degli schizzi quasi ringraziano per il momentaneo sollievo dalla calura. Le Crosere danzano l'Haka propiziatoria mentre Pian del Toro colora gli spalti con i propri vessilli.

I preamboli:

I quattro portacolori delle contrade aprono la sfida incrociando le ripettive bandiere, mentre le Crosere riconsegnano il Palio al Presidente del CRAL Orazio Rudy Perera che lo rimette in gioco.
Fra gli applausi dei contradaioli compaiono gli atleti che si giocheranno al "Tò Vegna" il palio 2012.
Christian e Lorenzo aiutano nei sorteggi che decretano: "Crosere-Pian del Toro" e "Pradon-Camont"!

La gara:

La piazza si libera e inizia la sfida ritmata dal tamburo di Ennio. Le Crosere quest'anno dispongono di una squadra giovane composta da molti giocatori mentre Pian del Toro ha solo i 3 necessari per poter giocare.
In condizioni normali il pronostico direbbe Crosere e invece il campo sentenzia: Pian del Toro 3 - Crosere 2.
Pradon - Camont finisce con un perentorio 3-0 e manda a gonfie vele i verdi ranocchi in finale.
Anche stavolta il pronostico è contro i rossi di Pian del Toro che però caricati dall'impresa precedente e forti delle battute di Tullio riescono a capitalizzare l'esperienza di Franco e Rudy con perfetti colpi da biliardo (quando si dice che "la pratica val pì della grammatica...").
Per contro, sul 4-2, il Pradon reagisce ma vede infrangersi i tentativi di rimonta con alcuni rimbalzi sfortunati e il Palio 2012 dice: Pian del Toro Pradon Crosere Camont.

 

Le premiazioni:

Alle 19 ritrovo per vincitori, vinti e simpatizzanti presso il cortile delle ex scuole di Farra dove il CRAL Farrese aveva predisposto un rinfresco. Dopo aver appagato il palato e aver brindato in allegria sono iniziati i discorsi di rito inaugurati da Romeo e proseguiti in modo via via più pepato...


E finalmente il momento tanto atteso: Francesco, Nevio e Antonella consegnano a Rudy il sudato Palio 2012.
I vincitori posano per la foto di rito, mentre il resto è tutto un susseguirsi di sfottò con botta e risposta.

Processione al Pian del Toro e festa finale:

La consegna del Palio è il preludio alla festa finale:
Pian del Toro sfila per le vie del paese mostrando il Palio e bussa alle porte di quanti hanno disertato la premiazione per invitarli a una bicchierata in amicizia e con gli immancabili sfottò...


Fra un brindisi un canto e la gioia dei bambini la sera poco per volta cede il passo alla notte, la compagnia si sfoltisce ma c'è tempo ancora per una serenata sotto i lampioni e la sortita a casa di Franco.